Canzoni Sui NOMI

Canzoni Sui NOMI

Canzoni Sui NOMI

Una lista di canzoni sui nomi propri di battesimo, maschili e femminili, contenenti il nome nel titolo o nel testo, dedicate (o da dedicare) a chi li porta.

Vedi anche: date, Natalestagioni o la lista completa di “canzoni per dire”.

[Anna] Anna • Lucio Battisti 

Cosa voglio di più? Hai ragione tu. Cosa voglio di più? Cosa voglio? Anna. Voglio Anna. Non hai mai visto un uomo piangere? […] Se tu non hai mai visto un uomo piangere, guardami, guardami… Anna.

[Anna] Anna viviamo • Marco Masini 

Su quel giornale degli scandali, in una squallida fotografia, sei nuda e triste come un angelo sul punto di volare via. […] Anna, sveglia, parla, cammina. Anna, dei sogni, volevi morire a vent’anni. Anna, rispondi, dammi la mano. Anna, viviamo.

[Aurora] L’aurora • Eros Ramazzotti 

Sarà, sarà l’aurora: per me sarà così, come uscire fuori, come respirare un’aria nuova, sempre di più. E tu, e tu, amore, vedrai che presto tornerai dove adesso non ci sei.

[Caterina] Il sogno di Caterina • Michele Zarrillo 

Caterina ha perso il suo treno, piove su di lei e il vestito del suo provino è uno straccio ormai. […] Ma adesso basta con le bugie, ho solo due gettoni ormai: vieni a cercarmi, sto aspettando te. È questo il sogno più grande dentro me.

[Celeste] Celeste • Laura Pausini

Ti aspetterò senza andar via, come fanno già le rondini nell’aria nella terra mia, che invecchia ma, sulla scia di un’altra età, ballando, sogna. Mentre la tenera luce dell’Est all’alba illumina speranze e ginestre, e il cielo è così celeste, celeste.

[Elisa] Per Elisa • Alice 

Per Elisa vuoi vedere che perderai anche me? Per Elisa non sai più distinguere che giorno è, e poi non è nemmeno bella. Per Elisa paghi sempre tu e non ti lamenti, per lei ti metti in coda per le spese e il guaio è che non te ne accorgi. Con Elisa guardi le vetrine e non ti stanchi: lei ti lascia e ti riprende come e quando vuole lei, riesce solo a farti male.

[Francesca] Non è Francesca • Lucio Battisti 

Francesca non ha mai chiesto di più. Chi sta sbagliando, son certo, sei tu. Francesca non ha mai chiesto di più, perché lei vive per me.

[Gioia] Gioia • Modà 

Sognare di volare e avere sempre il bisogno di nuove sensazioni per cancellare un ricordo. E non esiste un cielo, senza stelle se resto ad occhi chiusi ed oltre, oltre le nuvole guardo. Eppure, Gioia, se penso che son vivo, anche in mezzo al casino. Eppure Gioia, se penso che da ieri io sono ancora in piedi.

[Giovanna] Gianna • Rino Gaetano 

Gianna Gianna Gianna sosteneva tesi e illusioni. Gianna Gianna Gianna prometteva pareti e fiori. Gianna Gianna aveva un coccodrillo e un dottore. Gianna non perdeva neanche un minuto per fare l’amore.

[Giulia] Brava Giulia • Vasco Rossi 

Brava Giulia e brava Giulia, prenditi la vita che vuoi. Brava Giulia e brava Giulia, sceglitela: certo che puoi. Brava Giulia e brava Giulia, certo certo che puoi. Scrivilo sui muri: io voglio vivere senza mai, senza mai chieder troppo alle occasioni, come te, come te.

[Giulia] Dedicato a te • Le vibrazioni 

Ma chiudi gli occhi e aspetta che arrivi la mia bocca ad allietarti, chissà dove, chissà come. Vorrei fermare il tempo per godere delle tue fantasie e ascoltare senza interruzioni. Ma questo è dedicato a te, alla tua lucente armonia: sei immensamente Giulia. Il tuo nome è come musica, mi riempie non mi stanca mai. Dedicato solo a te, Giulia.

[Giulia] Giulia • Gianni Togni 

Giulia, oh, mia cara, ti prego salvami tu, tu che sei l’unica. Mio amore, non lasciarmi da solo in questa notte gelida, Per favore, non vedi dentro i miei occhi la tristezza che mi fulmina? Non scherzare, sto in mare aperto e mi perdo e tu sei la mia àncora.

[Gloria] Gloria • Umberto Tozzi 

Gloria manchi tu nell’aria, manchi ad una mano che lavora piano, manchi a questa bocca che cibo più non tocca, e sempre questa storia che lei la chiamo Gloria.

[Iris] Iris • Biagio Antonacci 

Iris, tra le tue poesie ho trovato qualcosa che parla di me. Le hai scritte tutte col blu su pezzi di carta trovati qua e là. Dimmi dove, dimmi come e con che cosa ascoltavi la mia vita, quando non stavo con te. […] Quanta vita c’è, quanta vita insieme a te. Tu che ami e tu che non lo rinfacci mai.

[Luca] A casa di Luca • Silvia Salemi 

Ma la sera a casa di Luca torniamo a parlare, ma la sera a casa di Luca che musica c’è. Dal balcone a casa di Luca si vede anche il mare, e passa una canzone.

[Luca] Luca lo stesso • Luca Carboni 

L’amore… lo sai questa parola che effetto che mi fa? Detta piano o forte, detta ad un’altra velocità, può anche uccidere, può anche darmi la felicità. […] Amami ancora adesso, sono sempre Luca, lo stesso.

[Marco] La solitudine • Laura Pausini 

Marco se n’è andato e non ritorna più. Il treno delle sette e trenta senza lui è un cuore di metallo senza l’anima nel freddo del matino grigio di città. A scuola il banco è vuoto, Marco è dentro me, è dolce il suo respiro fra i pensieri miei. […] Chissà se tu mi penserai, se con i tuoi non parli mai, se ti nascondi come me.

[Margherita] Margherita • Riccardo Cocciante 

Perché Margherita è dolce, perché Margherita è vera, perché Margherita ama, e lo fa una notte intera. Perché Margherita è un sogno, perché Margherita è il sale, perché Margherita è il vento e non sa che può far male. Perché Margherita è tutto, ed è lei la mia pazzia. Margherita, Margherita, Margherita adesso è mia.

[Maria] Mary • Gemelli DiVersi 

Mary è andata via, l’hanno vista piangere, correva nel buio di una ferrovia, notti di sirene in quella periferia. Si dice che di tutti noi ha un po’ nostalgia, ma lei se ne è andata, Mary. Si sente sola, Mary, ora ha paura, Mary. L’ho vista piangere poi chiedere una risposta al cielo, Mary.

[Roberta] Berta filava • Rino Gaetano 

Berta filava e filava la lana,  la lana e l’amianto del vestito del santo che andava sul rogo, e mentre bruciava urlava e piangeva e la gente diceva: “Anvedi che santo vestito d’amianto”. E Berta filava e filava con Mario, e filava con Gino, e nasceva il bambino che non era di Mario, che non era di Gino.

[Sara] Sara • Antonello Venditti 

Sara, svegliati è primavera. Sara, sono le sette e tu devi andare a scuola. Sara, prendi tutti i libri e accendi il motorino e poi attenta, ricordati che aspetti un bambino.

[Susanna] Susanna • Adriano Celentano

Sette giorni a Portofino, più di un mese a Saint Tropez, poi m’hai detto “cocorito, non mi compri col paté”, e sei scappata a Malibù con un grossista di bijou. Susanna, Susanna, Susanna, Susanna, mon amour.

data
argomento
Canzoni Sui NOMI
51star1star1star1star1star

Quali canzoni aggiungeresti a questa lista?

Lascia un commento