Alvis – Alvis

Raccolta delle migliori frasi di Alvis (album di Alvis).

L’amore ti spacca, l’amore ti ispira.
A un paio di passi dal cuore

E poi ti bacio tipo contro il muro, per così tanto che sembriamo affreschi, e qualcuno ci farà le foto, ci pensi? 
A un paio di passi dal cuore

Desidera un bacio ed incrocia le dita.
A un paio di passi dal cuore

Mi serviva un pretesto per dirtelo in faccia che l’amore è la svolta e che sei fatta per me.
A un paio di passi dal cuore

Siamo giovani adesso, datti una mossa, mica serve il permesso per amarsi in hotel.
A un paio di passi dal cuore

Ti pentirai di tutto, meno che di me, meno che di noi.
A un paio di passi dal cuore

Vieni ad abitare a un paio di passi dal cuore.
A un paio di passi dal cuore

Ci siamo dati molto tempo, e pure temporale. 
A un paio di passi dal cuore

Non ho più paura, non ho più… le pare? Forse ho solo imparato a nascondere le prove.
Cadere

Tu eri qualcosa di bello che non ho mai saputo tenere per ottenere di meglio.
Cadere

Non ci sei, sei ovunque.
Cadere

Davvero non so se pensarti, pensare che ora sei di altri.
Cadere

No, non c’è niente di peggio, una finale finita al pareggio, un amore finito a un parcheggio.
Cadere

Il tempo scivola, scivola e senza rendertene conto, e quasi ogni mattina senza di te vivo lo stesso giorno.
Capelli rosa

Ma sono fatto così e tu mi dici “fatto male”, e voi che consigliate altro, mi spiace, c’è poco da fare.
Capelli rosa

Sembro distrutto e con la pioggia rimango asciutto.
Capelli rosa

La verità è che con lei un anno sembra un’ora.
Capelli rosa

Ho un lato del cuore che sembra Londra, un po’ per il fumo denso, un po’ per il caos, un po’ per la pioggia.
Capelli rosa

Ho disobbedito a lei, non ho mai perso il conto di lentiggini e nei, sono volate due parole che non ripeterei… che disastro.
Chissenefrega

Ho un modo tutto mio di farmi perdonare: un po’ come mi viene, un po’ come mi pare.
Chissenefrega

Tiro sassi alla finestra che… che non apri mai, cosi potresti scendere mentre i tuoi guardano la Rai, e salvarmi la vita.
Chissenefrega

Freud non capirebbe niente se leggesse di noi.
Chissenefrega

Siamo fuori controllo, siamo fuori di testa, siamo fuori coi taxi… scusa, me la shazzami?
Hai ragione papà

Mi piace come piace l’aria per chi si è fatto dentro vent’anni da solo.
Hai ragione papà

Tu sei fuori coi tacchi, io sto fuori coi matti.
Hai ragione papà

Non so la tua lingua, ma per non sbagliare ne studierei sei.
Hai ragione papà

Stasera tira un vento maledetto, invidio quel tipo sul manifesto.
Liberi

Perdi i colori a stare con quello là: cerca una scusa, inventa un pretesto, ché ad aspettarti mi faccio vecchio.
Liberi

Strappami l’anima e poi ricucila assieme alla tua.
Liberi

Versati l’anima nel bicchiere dove c’è la mia.
Liberi

L’amore squattrinati in un parcheggio, l’amore spettinati su un traghetto.
Liberi

Gli altri di noi che ne sanno? Trattali come uno scherzo.
Mai

Le tue gambe una musica nuova, le tue guance una luna che brucia, la tua pelle è un camera oscura.
Mai

E mi butti il cuore nel Naviglio, come i tamarri le bici a Milano.
Mala noche

Quando ti arrabbi somigli maledettamente a mia madre, quel volume di voce mi spacca a metà.
Mala noche

Quale malandrino? Sono malandato.
Mala noche

Mal che vada faccio un film, mal che vada prendo il treno più veloce verso “non lo so”.
Mala noche

Finisco in una rissa dentro ad un saloon, mi sveglio con due nuovi tattoo, sulla linea di confine tra l’Ecuador e il Perù.
Mala noche

E sto pensando che senza di te… mi rendo conto che senza di te sto bene.
Mala noche

Riesci a riportarmi in vita.
Rooftop

Fumando sul tetto, dove mi hai detto che parlavo troppo, ma tesoro, io ho solo un gran bisogno di riaverti indietro.
Rooftop

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime novità

Altri post