Colpa delle favole – Ultimo

Raccolta delle migliori frasi di Colpa delle favole (album di Ultimo).

Sono sempre più sbadato e in testa aumenta il desiderio di sentirmi più lontano, ma lontano, sai, non ci riesco a stare.
Amati sempre

L’amore va solo immaginato, un passo ancora non compiuto.
Amati sempre

Sono il solito cretino, ma con la faccia da bugiardo e con il cuore di un bambino.
Amati sempre

Ti sento nelle frasi della gente che cammina, mentre parla di argomenti a cui forse non credeva prima.
Amati sempre

Tanto più pensi a un desiderio, più lui si trasforma in vento.
Amati sempre

Ti avvicini e non so stare a te vicino senza amare.
Amati sempre

Le confesso che non guardo mai i suoi occhi da vicino, perché poi ci casco dentro.
Amati sempre

Ricordo che eravamo pochi, ma sempre felici.
Aperitivo grezzo

Quando mi trovo in situazioni con gente in cravatta, mi sento a disagio mentre parlano della vacanza fatta coi figli che frequentano la scuola migliore, con quel sorriso di chi pensa d’avere ragione.
Aperitivo grezzo

Per me l’arte nasce per strada e diventa poi altro.
Aperitivo grezzo

Adesso non ho tempo e mi sento distante da quello che volevo essere.
Aperitivo grezzo

Non dirmi come devo fare, non darmi consigli, non fare commenti, non fare morale.
Aperitivo grezzo

È pieno di artisti che scrivono dischi, si sentono tristi ma sono affaristi.
Aperitivo grezzo

È colpa delle favole se sorrido senza un senso, se guardando il cielo vedo una faccia e poi ti penso.
Colpa delle favole

Non è colpa mia, come dici tu, se di notte sogno poco: di giorno sognerò di più.
Colpa delle favole

Io vorrei solo esser stato un po’ meno assenteista, per guardarti dentro gli occhi e dirti: “amore, adesso resta”. 
Colpa delle favole

Dicevano: “su, cerca di non essere sbadato, ché la vita poi non torna e se ti perdi sei fregato”.
Colpa delle favole

Sono un raggio che dal sole non si lancia e resta al caldo.
Colpa delle favole

Fatemi cantare, ché non ho voglia di stare con questa gente che mi parla, ma non dice niente.
Fateme cantà

Le storie hanno un senso finché non ti siedi ed, occhi negli occhi, ti guardi e non vedi.
Fermo

La musica esce ma non mi descrive, io creo una canzone ma lei è vita che vive.
Fermo

Sono rimasto quello chiuso in sé, che quando piove ride per nascondere.
I tuoi particolari

Fa male dirtelo adesso, ma non so più cosa sento.
I tuoi particolari

Siamo soltanto bagagli, viaggiamo in ordini sparsi.
I tuoi particolari

È da tempo che cammino e sento sempre rumori dietro me, poi mi giro pensando che ci sei te, e mi accorgo che, oltre a me, non so che c’è.
I tuoi particolari

nNi momenti in cui chiedevo e tu dicevi di no, ho trovato un foglio bianco, e tu puoi crederci o no ma io c’ho scritto il tuo nome.
Il tuo nome (comunque vada con te)

Mi sono chiesto spesso che cosa fosse il tempo, se in fondo, quando ti amo, il mondo non lo sento.
Ipocondria

È che mi piaci, perché curi questa bastarda ipocondria.
Ipocondria

A me va bene anche distanti, tanto ti porto con me.
Ipocondria

È che quelli come me buttano l’oro dentro al cesso, non gli danno mai importanza e poi si senton sempre soli, hanno il ghiaccio dentro al cuore e hanno i fiori nei polmoni.
Ipocondria

Ho colpito a duro muso la vita e lo faccio da una vita intera.
La stazione dei ricordi

Rido, guardo i miei difetti come fossero perfetti.
La stazione dei ricordi

 Sono nato con la voglia di strafare e col bisogno di volare.
La stazione dei ricordi

Dicesti: “chiudi gli occhi, non pensarci”, ma quelli come me chiudono gli occhi solo per allontanarsi.
La stazione dei ricordi

Sento che tanto più mi sento vuoto e tanto più mi riempio dentro.
La stazione dei ricordi

Ma che ne sanno loro, che ne sanno tutti: io la mia vita l’ho vissuta solo, attraverso i miei gusti.
La stazione dei ricordi

Vince chi si sveglia, vive, muore e spera sempre dentro le sue mani.
La stazione dei ricordi

Hai da sempre compreso la mia fantasia, l’hai accesa, poi spenta, poi sei andata via.
Piccola stella

Sei la cosa più bella che indosso.
Piccola stella

Sei la piccola stella che porto nei momenti in cui non ho luce.
Piccola stella

Guardo fuori il sole e mi chiudo in un respiro.
Quando fuori piove

Vorrei portarti al mare, ma non ho più belle parole, perché il tempo ha preso tutto e ha preso anche il nostro amore.
Quando fuori piove

Vorrei parlarti come prima, con la stessa intensità, ma quando vivi troppo insieme poi qualcosa se ne va.
Quando fuori piove

Resto ma non riesco, parlo di qualcosa ma non parlo, e contraddico tutto ciò che tocco.
Quella casa che avevamo in mente

Portami dovunque, basta che ci sia posto per un sorriso e qualche vecchio rimpianto.
Rondini al guinzaglio

Portami con te, dov’è leggero il mio bagaglio, dove mi ami anche se sbaglio, dove vola e si ribella ogni rondine al guinzaglio.
Rondini al guinzaglio

Portami al sicuro, ma senza parlare, e lascia che lo faccia il tuo modo di fare.
Rondini al guinzaglio

Tu portami ad amare le cose mai amate.
Rondini al guinzaglio

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime novità

Altri post