Inno – Mameli

Raccolta delle migliori frasi di Inno (album di Mameli).

È tanto che non ci prendiamo in giro, che non svegliamo tutto il condominio.
Casa di carta

E passerà questa pioggia un po’ stupida, indossiamo una maschera.
Casa di carta

Sto con gli occhiali scuri, c’è troppa luce, e scrivo sopra ai muri, sì, in una casa di carta.
Casa di carta

Tabacchino ancora aperto anche se fuori è freddo, notte dal futuro incerto, cellulare spento.
Ci vogliamo bene

Prepara una tisana calda, ché sta arrivando l’ansia.
Ci vogliamo bene

Ci vogliamo bene come le cose che fanno male, ci vogliamo bene come la musica commerciale, ci vogliamo bene come lo zucchero con il sale.
Ci vogliamo bene

Ho fatto un giro su me stesso, mi sono perso, mi sono ritrovato a caso sopra il tuo letto.
Ci vogliamo bene

Ho messo anche le tue risate dentro il carrello.
Ci vogliamo bene

Guardiamo la luna stasera? Ti pago io il biglietto.
Ci vogliamo bene

Lo sai che non è mai troppo tardi per fare piccoli passi avanti.
Ci vogliamo bene

Ci vogliamo bene ed è un casino eccezionale.
Ci vogliamo bene

Io ti mangerei, io ti gusterei, fino a quando il sole non mi scioglierà e, a quel punto, inizierò a cadere dentro una grata.
Gelateria

E ora che sono sveglio e cammino per strada, io mi sento nullo perché tra i gusti che c’erano volevo te: non ti ho mai assaggiata.
Gelateria

Ci vediamo in gelateria a perderci tra mille cucchiaini, uno per te, uno per me, fino a quando non è tardi e dovrai andare a casa.
Gelateria

A volte è tutto di fronte: la verità si nasconde.
Lentiggini

Vorrei parlarti e la voce trema, non ti vorrei fare ‘sta scena, non c’è bisogno di un invito a cena.
Lentiggini

Cambiamo tutto lasciando tutto com’era.
Lentiggini

Conosco il tuo passato, ormai ne sono martire.
Lentiggini

So chi ti ha fatto ridere, chi piangere, meglio di te.
Lentiggini

Andiamo dove non cambiano le stagioni, ché tanto le ho viste tutte: ho le foto sulle pareti con te.
Lentiggini

Mi guardi male, ma sorrido lo stesso perché noi siamo come lentiggini uscito il sole.
Lentiggini

Ci sono i tuoi problemi dentro la mia macchina.
Lentiggini

Ho visto tanti posti ma sei tu la mia città, altro che Google Maps. 
Lentiggini

Io ho bisogno di saper come riesci a farmi raddoppiare il cuore.
Limonare

Dobbiamo limonare in lingua originale e continuare fino a quando non hai il mio sapore.
Limonare

Dobbiamo limonare fino a prendere una congestione.
Limonare

…perché son pazzo di te, delle tue calze bucate, delle tue ciocche bagnate.
Limonare

Stacchiamo la spina e riprendiamo da dove eravamo, ma più di prima.
Limonare

Lo sai che non c’è momento migliore di adesso per fare l’amore, o per un po’ di miele.
Milioni di cose

Mi manchi tu, parlare per ore ed ore del tuo raffreddore e fare l’infermiere.
Milioni di cose

Lo sai che io e te un giorno avremo vissuto milioni di cose tra mille storie?
Milioni di cose

Mi passerà la strana fissazione di cercare il tuo nome tra le persone.
Milioni di cose

Dai, fammi riposare, che poi domani ritorno da te.
Milioni di cose

Possiamo organizzare un party e poi lasciare fuori gli altri, o fare finta di ubriacarci, cadere a terra come stracci.
Milioni di cose

Ora che sei andata, dentro tutto è deserto: ombre su questa casa.
Netflix

Da solo non mi diverto, accendo la playstation e vedo te sullo schermo, e la spengo.
Netflix

Di notte sto sveglio, rimango un po’ in bilico, mi fermerò qui a pensare, passeggerò giù col cane, comincerò a parlare di te e non so dove andrò.
Netflix

Tra poco inizia lo show di come sai farti amare tra mille chiamate perse.
Netflix

Troppe sigarette pensando a quelle parole non dette.
Netflix

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime novità

Altri post