Parole nuove – Einar

Raccolta delle migliori frasi di Parole nuove (album di Einar).

E siamo stati forti sempre, e saremo forti ancora.
Ancora un po’

Avrei voluto fossi qua, ferma ad aspettarmi sulle scale o altrove, perché avrei voluto che il destino ci ascoltasse ancora un po’.
Ancora un po’

Sei dentro tutte le playlist, ti sento, anche lontani sei sempre qui lo stesso.
Bene

Ma quanto è grande l’universo qui dal divano, e non ci serve andare in India a capire chi siamo.
Bene

Facciamo una foto, ma tienila per noi, ché ci riempiamo il letto e pure il cellulare.
Bene

Siamo vampiri: ci vediamo e ci buttiamo al collo.
Bene

Giuro che non mi sentirai, sarò lontano dal tuo mondo come un satellite dimenticato nello spazio, ti guarderò come si guardano le stelle a San Lorenzo.
Centomila volte

Centomila volte ti ho rivista in un replay, in un film che dentro gli occhi mi ricorda un po’ di noi.
Centomila volte

Come le foglie cadono e si perdono nel vento, siamo ricordi che si cercano in eterno.
Centomila volte

La verità fa più rumore di un lampo che precede il tuono.
I’m Sorry

Siamo nello stesso cielo, ma ci separano anni luce, uniti forse da un pensiero sul filo delle scuse.
I’m Sorry

Buonanotte alle comparse, a chi non ha più promesse, a chi guarda nell’abisso e non dimentica.
Il momento perfetto

Buonanotte agli uomini quando piangono da soli, alle donne senza trucco con un’anima.
Il momento perfetto

Succede all’improvviso, come pioggia a fine agosto, come quando sbagli strada e trovi il posto giusto.
La poesia di un imprevisto

In un secondo cambia tutto, nella poesia di un imprevisto.
La poesia di un imprevisto

Sono ancora lo stesso di sempre, che ancora un po’ si vergogna e si sente a disagio quando la luce si accende e tutti mi guardano.
Lo stesso di sempre

Cerco un posto dentro me dove tornare bambino, dove non sono davvero nessuno.
Lo stesso di sempre

Se chiudo gli occhi, mi riconosco: non è cambiato nulla perché ti sento qui accanto, che ti incazzi e mi sorridi quando ho paura ed ho bisogno di te.
Lo stesso di sempre

 Più cerco di fare il contrario di quello che sono, più mi cerco e più è te che trovo.
Ma tu rimani

Parlo poco lo sai, soprattutto di te.
Parole nuove

La superficialità dei tuoi sguardi mi uccide.
Parole nuove

E tu non lo sai, no, tu non lo vedi, quanto amore lasci mentre ti allontani. 
Parole nuove

Giuro che se te ne vai cancellerò il tuo nome: riscriverò l’amore con parole nuove.
Parole nuove

Non stiamo a casa neanche il lunedì, solito aperitivo il giovedì, un altro giorno per sentirci in mezzo agli altri un po’ più liberi.
Un’altra volta te

Noi due come sconosciuti agli antipodi del mondo, senza più sguardi, ci nascondiamo in altri cuori.
Un’altra volta te

lo sento che la pelle non è tua, e allora il mondo gira storto.
Un’altra volta te

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime novità

Altri post