Vai al contenuto

Frasi di Coez

Raccolta delle migliori frasi di Coez tratte dalle canzoni e i testi di È sempre bello, Faccio un casino, Niente che non va, From the Rooftop, Non erano fiori e altri brani.

Da ragazzino passavo il tempo a salutare gli aeroplani, perso nel cielo anche io.
Aeroplani

Mi sento vivo soltanto quando intorno a me c’è tanto rumore.
Aeroplani

Bella come il sole, stronza come il mondo.
Ali sporche

Non credo al matrimonio in generale: in generale basta che mi vuoi bene.
Catene

Ciò che è a terra ormai non può cadere.
Ciao

 Ogni errore l’ho sempre pagato, anche se non era mio.
Con le tasche leggere

Ti prego, dimmi cosa mi manchi a fare, tanto mi mancheresti lo stesso.
Cosa mi manchi a fare

È come se fossimo bambini, come se fossimo destini che si corrono accanto.
Domenica

Stringi la giornata fra le dita, ché tra poco è già finita: così è la vita.
Domenica

Le finestre hanno tutte gli occhi, ma nessuno parla.
Dove finiscono le favole

Non lo so come mai se mi guardo allo specchio non mi riconosco più: nella stanza mia danza uno spettro.
Dramma nero

Ha un fascino più forte tutto ciò che può finire.
È sempre bello

Capisci i sentimenti quando te li fanno a pezzi: è bello rimettere insieme i pezzi, vedere che alla fine stanno in piedi anche da soli.
È sempre bello

Amami o faccio un casino.
Faccio un casino

Sono partito senza salutare e senza fare il biglietto, e in fondo cosa avrei dovuto fare? Boh, forse lasciare un biglietto.
Faccio un casino

Scrivo per sedare ogni mio demone.
Forever Alone

Assaggi il fallimento in bocca, sa di pavimento e sale.
Fuori di me

Grazie per tutti i buoni consigli: posso sbagliare da me.
Hangover

Sei un inguaribile romantica, un po’ isterica, però simpatica, certo unica.
Incredibile romantica

Vorrei vederti vestita di niente, scriverti addosso che sei mia per sempre.
Jet

Mi perdo dentro l’iride degli occhi più belli che abbia mai visto.
Jet

Scusa se non parlo abbastanza, ma ho una scuola di danza nello stomaco.
La musica non c’è

Vorrei farti cento cose ma non so da dove iniziare… ti vorrei iniziare.
La musica non c’è

La libertà spaventa quando è troppa, e la cerchiamo dentro le prigioni, e ci fidiamo delle religioni, ci trasformiamo da aquile in piccioni.
La strada è mia

Per tutte le cose che non so dire, mentirò.
La tua canzone

È un mondo fatto per due, come le confezioni dello yogurt.
Le luci della città

Mi chiedevo: se salto nel vuoto, vieni con me?
Le luci della città

T’ho fatto da ombrello, adesso che il tempo s’è fatto più bello non ti servirò.
Le parole più grandi

La mia generazione va al mare, la mia generazione palmare e, mentre tutto quanto va male, qualcuno si sta sforzando d’amare.
Mille fogli

Il diavolo veste d’ombretto celeste e a volte cola via con una lacrima.
Niente di che

Camminami sul cuore e facci il *** che vuoi.
Niente di che

Fra le lenzuola marchiate dai tuoi profumi hai lasciato andare in frantumi tutti quanti i cliché.
Parquet

La mia musica vola, ma se la spegni muore.
Siamo morti insieme

La carne è debole: la mia sì, la tua morbida.
Taciturnal

Voliamo via, ma via dove? Più andiamo avanti, più siamo persone sole.
Testa uragano

Bicchiere mezzo pieno, ne ho già bevuti tre, mi chiedo adesso con chi brinderai.
Ti sposerai

Come una stella ho imparato a stare solo.
Un sorso d’ipa

Abbiamo trasformato merda in rock ‘n’roll.
Un sorso d’ipa

E io pensavo che stai così bene con gli occhiali, e non la smetto più di pensarti con le mani.
Vai con Dio

La mia è vita la mia è vita, che vuoi che dica se con me non si è mai smentita.
Verso altri lidi

So che vuoi solo andartene da qua, da questo vuoto che uccide, da questo spicchio di realtà dove nessuno sorride.
Vorrei portarti via

Vorrei portarti via, via da te, ma non lo so dove sto andando, sai.
Vorrei portarti via

Tag:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments