Le più belle frasi significative a effetto tratte dai brani di Sanremo 2020 (70° festival della canzone italiana), di tutti i partecipanti e del vincitore.

Categoria “Campioni”

Faccia d’angelo, David di Michelangelo, occhi ghiacciolo: dannate cose che mi piacciono.
Achille Lauro – Me ne frego

Amore, dimmi qualcosa, qualcosa di te che non so, così mi prendo anche un piccolo pezzo di te.
Achille Lauro – Me ne frego

St’amore è panna montata al veleno: ne voglio ancora.
Achille Lauro – Me ne frego

Ho nel cuore il sole ad est, e nel mondo, ovunque vada, mi ricorderà la strada che porta fino a te.
Alberto Urso – Il sole ad est

Sarò navigante tra nuvole e vento, vedrò all’orizzonte i confini del mondo in cui tu sei il mio tempo.
Alberto Urso – Il sole ad est

C’ho ventun anni: posso ancora permettermi di incazzarmi.
Anastasio – Rosso di rabbia

Voi scrocconi di emozioni, sempre in cerca di attenzioni, prosciugate le canzoni della loro magia.
Anastasio – Rosso di rabbia

Sono un rivoluzionario provetto, corretto, ma se davvero hai capito cos’ho detto allora hai visto un paralitico che si alza dal letto.
Anastasio – Rosso di rabbia

Volevo fare il cantante delle canzoni inglesi, così nessuno capiva che dicevo.
Bugo e Morgan – Sincero

Trovati un bar che sarà la tua chiesa.
Bugo e Morgan – Sincero

Abbassa la testa, lavora duro, paga le tasse buono buono, mangia bio nei piatti in piombo, vivi al paese col passaporto, ascolta la musica dei cantautori, fatti un tattoo, esprimi opinioni,anche se affoghi rispondi sempre “tutto alla grande”.
Bugo e Morgan – Sincero

Se poi penso, sono un animale, e se ti penso tu sei un’anima.
Diodato – Fai rumore

Non ne voglio fare a meno, oramai, di quel bellissimo rumore che fai.
Diodato – Fai rumore

Tu sei quello che proteggo dentro me.
Enrico Nigiotti – Baciami adesso

Sei l’unica stanza che mi salva dal disordine.
Enrico Nigiotti – Baciami adesso

Fermarmi qui, in mezzo a tutta questa gente, e senza dire niente baciami adesso.
Enrico Nigiotti – Baciami adesso

Di persone ce ne sono tante, ma col tuo cuore c’è n’è una sola.
Giordana Angi – Come mia madre

Non vedo l’ora di parlarti per ritornare a respirare.
Giordana Angi – Come mia madre

L’orgoglio a volte è un mostro che ci fa solo allontanare.
Giordana Angi – Come mia madre

Nel tuo sorriso mi sentivo a posto e non serviva più stare male, ma l’amore non è solo un posto: è il tuo modo di fare.
Giordana Angi – Come mia madre

Sei tu il regalo dei miei compleanni, la luce accesa quando torno tardi, il cuore più grande dove ripararmi.
Giordana Angi – Come mia madre

Anche se non mi hai detto mai “quanto sei bella”, io non ho mai smesso di sorridere.
Elettra Lamborghini – Musica e il resto scompare

Esser grandi ma immaturi è più facile, ma perché forse non era ciò che avevi in mente.
Elodie – Andromeda

Forse è una moda quella di sentirsi un po’ sbagliati.
Elodie – Andromeda

La mia fragilità e la catena che ho dentro.
Elodie – Andromeda

Tu non lo dici ed io non lo vedo: l’amore è cieco o siamo noi di sbieco?
Francesco Gabbani – Viceversa

Se dovessimo spiegare in pochissime parole il complesso meccanismo che governa l’armonia del nostro amore, basterebbe solamente dire, senza starci troppo a ragionare, che sei tu che mi fai stare bene quando io sto male e viceversa.
Francesco Gabbani – Viceversa

Che cosa ci resta dopo una vita al centro della festa? Protagonisti e numero uno, invidiabili da tutti e indispensabili a nessuno.
Francesco Gabbani – Viceversa

L’amore di normale non ha neanche le parole.
Francesco Gabbani – Viceversa

Parlano di pace e fanno la rivoluzione, dittatori in testa e partigiani dentro al cuore.
Francesco Gabbani – Viceversa

È la paura dietro all’arroganza, è tutto l’universo chiuso in una stanza, è l’abbondanza dentro alla mancanza: ti amo e basta!
Francesco Gabbani – Viceversa

Gli amori miei buttati alla rinfusa: non mi ricordo mai dove li metto, gettati con la lista della spesa nell’ultimo cassetto.
Irene Grandi – Finalmente io

Disordinata come una risata e anche più viva della vita, innamorata della libertà.
Irene Grandi – Finalmente io

Non ho i superpoteri, ma tra tutti riconosco chi fa la voce grossa sempre e solo di nascosto.
Junior Calli – No grazie

Dovrei puntare il dito contro e fare il populista, non fare niente tutto il giorno e proclamarmi artista.
Junior Calli – No grazie

Ogni mattina avrà l’oro in bocca, finché ho i soldi nascosti nel letto.
Junior Calli – No grazie

Il mio sogno è quello di arrivare in alto senza spendere i soldi di un altro.
Junior Calli – No grazie

Parlare di eccesso non è eccessivo.
Junior Calli – No grazie

Giuro: la smetto con sta storia del rap, voglio scrivere canzoni d’amore per la mia ex, trovarmi un lavoro serio e diventare yes-man, insultare tutti, sì, ma solamente sul web.
Junior Calli – No grazie

Fuori vola polline e ho creduto fosse neve.
Le Vibrazioni – Dov’è

Cerco dai vicini la mia dose giornaliera di sorrisi ricambiati, per potermi poi sentire socialmente in pace con il mondo e con il mio quartiere.
Le Vibrazioni – Dov’è

Ho sete di stupore: mi puoi accontentare?
Le Vibrazioni – Dov’è

Ho una clessidra ferma al posto del cuore.
Le Vibrazioni – Dov’è

È meglio soli che accompagnati da anime senza sogni pronte a portarti con sé.
Levante – Tiki Bom Bom

Siamo il vento e non la bandiera, siamo noi.
Levante – Tiki Bom Bom

Noi,siamo gli ultimi della fila, siamo terre mai viste prima.
Levante – Tiki Bom Bom

Hai un cuore diesel che ci vai piano.
Marco Masini – Il confronto

Cosa aspetti a dire “basta” e in quello specchio a urlare “cambia faccia”?
Marco Masini – Il confronto

Hai dato tutto il peggio, ma hai fatto del tuo meglio.
Marco Masini – Il confronto

Mi son dato il permesso di parlarti davvero e accettare me stesso.
Marco Masini – Il confronto

Non basta una promessa e nemmeno una risposta: alle parole ormai non credo quasi più.
Michele Zarrillo – Nell’estasi o nel fango

Sei stanco di cercare una ragione ed immagini un abbraccio che non ti ferisca più.
Michele Zarrillo – Nell’estasi o nel fango

Nessuno può, da questo cielo in giù, volerti bene più di me.
Paolo Jannacci – Voglio parlarti adesso

Un giorno ci diremo addio, ma se una notte sentirai carezze sarò io.
Paolo Jannacci – Voglio parlarti adesso

Voglio parlarti adesso, prima che un bel tramonto porti via le corse senza fine, addormentarsi insieme, e quell’idea che tu resti un po’ mia.
Paolo Jannacci – Voglio parlarti adesso

Spingi forte, salta fuori da quel buio: crescerai aprendo porte tutti i giorni.
Piero Pelù – Gigante

Niente di proibito: sei pronto a cavalcare il mondo?
Piero Pelù – Gigante

È come una giostra la mente: tu sei il re di tutto e di niente
Piero Pelù – Gigante

Il cerchio della vita impone che per un re leone vivano almeno tre iene.
Pinguini Tattici Nucleari – Ringo Starr

Tu eri Robin, poi hai trovato me, pensavi che fossi il tuo Batman ma ero solo il tuo Ted.
Pinguini Tattici Nucleari – Ringo Starr

In un mondo di John e di Paul, io sono Ringo Starr.
Pinguini Tattici Nucleari – Ringo Starr

Se ogni scelta crea ciò che siamo, che faremo della mela attaccata al ramo?
Rancore – Eden

La nostra storia è stata un salto, e io non so cadere.
Raphael Gualazzi – Carioca

Forse sei il diavolo, ma sembri magica.
Raphael Gualazzi – Carioca

Voglio rivivere sogni immensi, voglio una vita che non finisce più.
Raphael Gualazzi – Carioca

Restiamo distanti restandoci accanto, non lo noti anche tu?
Riki – Lo sappiamo entrambi

Pensavo che ad ogni seme piantato corrispondesse un frutto, dopo ogni fiato spezzato ricominciasse tutto, che la parola di un uomo valesse oro, e invece: trova un amico, ma non toccargli il tesoro.
Rita Pavone – Niente (Resilienza 74)

Anche l’orgoglio si rimargina.
Rita Pavone – Niente (Resilienza 74)

Picchia più forte, non lo vedi che sto in piedi?
Rita Pavone – Niente (Resilienza 74)

Stasera, se volesse Dio, faccio pace coi tuoi occhi, finalmente.
Tosca – Ho amato tutto

Le sento ancora addosso le tue mani che mi spostano più in là, dove si vive solo di uno sguardo.
Tosca – Ho amato tutto

Amarsi è respirare i tuoi respiri, stracciarsi via la pelle e volersela scambiare, è l’attimo fatale in cui mi sono arresa.
Tosca – Ho amato tutto

Se tu mi chiedi in questa vita cosa ho fatto, io ti rispondo “ho amato, ho amato tutto”.
Tosca – Ho amato tutto

Categoria “Nuove proposte”

Siamo figli di Steve Jobs e del T9, siamo l’ego in mezzo al traffico di Play Mobile.
Eugenio in Via Di Gioia – Tsunami

Siamo strade pulite sotto un cielo pantone, campi sintetici, calzini bianchi di cotone.
Eugenio in Via Di Gioia – Tsunami

Stando più vicini non è vero che parliamo, è solo un’impressione sulle pellicole in bianco e nero: subito dopo il flash noi siamo già scomparsi.
Eugenio in Via Di Gioia – Tsunami

Da quando la gente non si trova più ci siamo bastati, da quando il fuoco non brucia più siamo disorientati, da quando Archimede non eureka più siamo affondati, da quando la ruota non è girata più siamo quadrati.
Eugenio in Via Di Gioia – Tsunami

Guarda lo tsunami che travolge la città: mentre tutto intorno affonda qui si balla, cha cha cha.
Eugenio in Via Di Gioia – Tsunami

Mi diverto ogni tanto a passare sotto casa tua: lo faccio apposta, la prendo larga e sbaglio strada.
Fadi – Due noi

Pensi non sia fragile? Pensi sia incredibile, perché non scendon lacrime quando scendono a te?
Fasma – Per sentirmi vivo

Sono quello che odiavi di me.
Fasma – Per sentirmi vivo

Oggi dove sei non lo so: ieri eri tutto ciò che avevo io.
Fasma – Per sentirmi vivo

Abbiamo detto “basta” senza dirci “addio”.
Fasma – Per sentirmi vivo

Non possiamo scegliere se vivere o lavorare, se scappare o morire.
Gabriella Martinelli Lula – Il gigante d’acciaio

Sei fatto così, dici sempre di sì, non accetti l’errore, ti rovini l’umore: sono qui per ricordarti che gli errori sono altri.
Leo Gassmann – Vai bene così

Crollare fa male, ma ritorna a sognare, ché un artista è un bambino che non vuole mollare.
Leo Gassmann – Vai bene così

La vita è un giustiziere: tutti i bulli adolescenti poi diventano quegli uomini dai mille fallimenti.
Marco Sentieri – Billy Blu

Bulli non si nasce, no, lo si diventa quando hai una famiglia distratta e disattenta.
Marco Sentieri – Billy Blu

Hai mai fatto l’amore con gli occhi? Io sì, ci ho letto dentro e ho visto tutte le paure dentro un palloncino che stavano per scoppiare.
Matteo Faustini – Nel bene e nel male

Se entrambi giochiamo a nascondino, ma nessuno vuol cercare, allora forse meritiamo quel dolore che ci fa star così male.
Matteo Faustini – Nel bene e nel male

Hai mai chiesto scusa con gli occhi? Io sì, però, in ritardo, e ti ho lasciato costruire un muro invece di una strada.
Matteo Faustini – Nel bene e nel male

In fin dei conti la vita è come un viaggio: comincia con un pianto dopo l’atterraggio, facciamo giri immensi ed ogni coincidenza che perdiamo
è un nuovo punto di partenza

Tecla Insolia – 8 marzo

A volte “uomo” non vuol dire essere umano.
Tecla Insolia – 8 marzo

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments